domenica 10 febbraio 2013

RECENSIONE: Will ti presento Will di John Green e David Levithan


Titolo: Will ti presento Will
Autore: John Green e David Levithan 
Anno di pubblicazione: 2011
Pagine: 329
Prezzo: 17,50€
Formato: cartaceo (brossura)
Trama: Una sera, nel più improbabile angolo di Chicago, due ragazzi di nome Will Grayson si incontrano. Dal momento in cui i loro mondi collidono, le vite dei due Will, già piuttosto complicate, prendono direzioni inaspettate, portandoli a scoprire cose completamente nuove sull'amicizia, l'amore e su loro stessi. 
  

 





Stare con qualcuno è una cosa che scegli.
Essere amici è una cosa che sei e basta.


John Green l'ha rifatto: ha scritto un altro libro fantastico. Divertente, leggero, frizzante, Will ti presento Will è la sua quinta opera e ribadisce la sua capacità di creare personaggi, storie e situazioni uniche e particolari come in tutti gli altri suoi libri (QUI). Il merito di questo risultato va anche a David Levithan che è autore di Boy meets boy e Nick e Nora: tutto accadde in una notte, libri che voglio leggere da una vita. Ho letto da qualche parte che Green ha scritto la storia di Will Grayson mentre Levithan ha scritto quella di will grayson (sì, tutto in minuscolo). Già, perché il libro è narrato dai punti di vista di entrambi i Will, ma poiché ognuno di essi ha una personalità e una vita completamente differenti dall'altro, questa omonimia non crea problemi, fortunatamente! WillGrayson.jpgParliamo dei personaggi: ci sono i due Will Grayson, quello con le maiuscole di John Green è un ragazzo timido che si fa trasportare dalla corrente, senza opporsi alle regole e ai pregiudizi del liceo e che vuole passare inosservato. Ha un migliore amico: Tiny Cooper, molto grasso, molto estroverso e teatrale e molto gay. Tiny (che in inglese significa piccolo, minuto) sta organizzando un musical autobiografico intitolato The Tiny Dancer in cui racconta tutta la sua vita: gli innamoramenti istantanei e la loro morte precoce e l'incontro con Will. Tutto questo cantato e interpretato da lui! Will è oppresso da questa personalità prorompente e non si oppone nemmeno quando Tiny cerca di farlo uscire con Jane, una ragazza intelligente e una vera appassionata di musica. Poi c'è il will grayson di David Levithan: è emo, vive con la madre e ha una sola amica, Maura. Che proprio amica non si può definire visto che finge di essere Isaac, un ragazzo che will ha conosciuto in chat e di cui si è innamorato, e lo invita ad un appuntamento al buio. Per uno strano scherzo del destino entrambi i protagonisti si ritrovano in un sexy shop di Chicago e questa coincidenza cambierà, come dice la trama, le loro vite...
Con questo libro Green non delude e bisogna dire che Levithan è altrettanto bravo: le storie dei due Will, pur scorrendo parallele non creano confusione e sono facili da seguire. Il libro parla di amicizia, di amore, ma non con toni seriosi e filosofici: i protagonisti ci spiegano come la pensano con la propria voce, con le parole di un adolescente normale. Gli avvenimenti sono uno più divertente e particolare dell'altro, fanno venir voglia di continuare a leggere la storia, vedere come si intrecceranno i destini di Will e will, assistere alla loro vita e alla loro maturazione.

VOTO: 8
-Ale- 


 Questa recensione partecipa a 100 Libri in un anno - Reading Challenge 2013 di Atelier dei Libri

6 commenti:

  1. Sembra interessante, e soprattutto originale! Non me lo farò scappare!!! :D

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Te lo consiglio! Vale la pena di leggerlo anche solo per il personaggio di Tiny Cooper!
      -Ale

      Elimina
  2. Ho amato questo libro *_____* Troppo, troppo bello!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Green e Levithan sanno scrivere! E far ridere, soprattutto!
      -Ale :D

      Elimina
  3. Cavolo questa si che è una bella trama originale deve essere divertente da leggere davvero

    RispondiElimina