giovedì 21 marzo 2013

RAPPORTI CONFLITTUALI E LETTURE PRIMAVERILI


Oggi, 21 Marzo, inizia ufficialmente quel periodo dell'anno chiamato Primavera. Per la maggior parte della gente questo significa dire addio ai vestiti pesanti, ai guanti, le felpe e calze al ginocchio, significa "Buongiorno, Sole!", significa cielo azzurro e niente nuvole.
Per me, invece, la Primavera è sinonimo di caldo, insetti e allergia.
Io amo l'Inverno: mi piace sedermi sul divano, appallottolarmi nella mia coperta con le maniche, bere litri e litri di thè caldo, mi piace la neve (soprattutto se mi fa stare a casa da scuola), mi piace indossare sciarpe fuori misura, anche se mi fanno sembrare la testa minuscola.
In Primavera, invece, tutte queste cose vengono messe da parte per fare spazio a temperature più alte e cieli sereni, ma soprattutto ad insetti di ogni genere: formiche, api e altri animaletti spaventosi e fastidiosi. Io ho una paura mista a odio degli insetti: sono piccoli e la maggior parte delle volte strisciano o, ancora peggio, hanno le ali.
E poi, in Primavera, rinasce la natura. Sapete cosa significa? Allergia. Nasi stile Rudolph (la renna di babbo Natale), voce imbarazzante, starnuti che tengono il tempo meglio di un metronomo.
Comunque, oltre questo sfogo lamentoso (pardon), volevo parlarvi delle mie letture primaverili! Mettendo da parte letture un po' più impegnative, ho deciso di dedicare più tempo a libri leggeri e divertenti. Vorrei comprare questi romanzi, alcuni appena scoperti e altri che prendono polvere nella Wish List da troppo tempo...

Titolo: Perchè ci siamo lasciati
Autore: Daniel Handler, illustrazioni di Maira Kalman
Pagine: 360
Prezzo: 16,80€
Trama: Una storia d'amore che finisce. Due persone che si lasciano. Min e Ed hanno 16 anni e stanno insieme. Min ha la passione del cinema e vorrebbe diventare regista, Ed è il capitano della squadra di basket. Parlano due lingue diverse, sono l'una l'antitesi dell'altro. All'inizio la sfida è entusiasmante, ma presto si rivela per quello che si sapeva già fin dall'inizio: impossibile. Min lascia Ed, e per spiegargli il perché gli scrive una lettera destinata ad accompagnare una scatola contenente tutti gli oggetti che hanno segnato la loro breve, intensa storia d'amore.





http://4.bp.blogspot.com/-or2WHOmbrXA/T41lw07EaMI/AAAAAAAAMm4/j9B1WOKZEa0/s1600/la+probabilit%C3%A0+statistica+dell%27amore+a+prima+vista.bmpTitolo: La probabilità statistica dell'amore a prima vista
Autore: Jennifer E. Smith
Pagine: 213
Prezzo: 16,90€
Trama: Poteva andare in mille altri modi. Se non avesse aspettato l'ultimo momento per provarsi il vestito. Se non avesse dimenticato il libro. E se avesse corso un po' più in fretta per raggiungere il gate... Forse sarebbe arrivata in tempo. Hadley non riesce a credere di aver perso il volo che avrebbe dovuto portarla a Londra, al matrimonio di suo padre. Per soli quattro minuti! Che cosa sono quattro minuti? Il tempo di un'interruzione pubblicitaria, di una pausa tra una lezione e l'altra, della cottura di un piatto nel microonde. Eppure è bastato quel piccolo, imprevedibile ritardo per mandare tutto all'aria. E ora eccola lì, costretta ad aspettare il volo successivo, davanti a un check-in deserto, con la valigia in mano e un groppo in gola. Ma, proprio in quel momento, i suoi occhi incontrano quelli di Oliver, il ragazzo più bello che abbia mai visto. Un sorriso, qualche battuta e Hadley scopre di essere seduta accanto a lui in aereo. È timida, ma inspiegabilmente trova naturale confidarsi, come se lo conoscesse da sempre. Gli parla di suo padre, quel padre assente e distante che ora sta per sposare una donna che lei non ha mai avuto il piacere - o il dispiacere - di incontrare. Oliver, invece, è ironico e vagamente misterioso, e per qualche ora riesce a distrarla dai pensieri che le affollano la mente. E a farla innamorare. Quando l'aereo atterra, si scambiano un bacio appassionato subito prima di perdersi nella folla del ritiro bagagli.

Easy di Tammara Webber a cura della Leggereditore, disponibile in libreria a partire dal 14 marzo.Titolo: Easy
Autore: Tammara Webber
Pagine: 299
Prezzo: 12€
Trama: Quando Jacqueline segue il fidanzato di lunga data al college di sua scelta, l'ultima cosa che si aspetta è di venire lasciata all'inizio del secondo anno, e di ritrovarsi single a frequentare un'università statale invece di un conservatorio di musica, ignorata da quelli che credeva essere suoi amici.Una sera, un membro della confraternita del suo ex la aggredisce, ma un misterioso sconosciuto si trova proprio al posto giusto nel momento giusto. Jacqueline vorrebbe solo dimenticare quella notte, ma il suo salvatore, Lucas, si siede il giorno dopo nell'ultima fila della classe di economia, e quando non è impegnato a disegnare la rapisce in un gioco di sguardi. Attratta da Lucas ma spaventata dalle proprie paure, Jacqueline non sa se può fidarsi di lui: vuole solo proteggerla e incoraggiarla? Lucas sembra nascondere molti segreti... eppure solo insieme potranno combattere il dolore e il senso di colpa, affrontare la verità e sperimentare l'inatteso potere dell'amore.

http://www.illibraio.it/img/products-images/9788863805642_buongiorno_principessa.jpg Titolo: Buongiorno principessa!
Autore: Francisco De Paula
Pagine: 280
Prezzo: 14,90€
Trama: Da ragazzini hanno fondato il Club degli Incompresi, ma adesso non sono più ragazzini, hanno sedici anni e tanta voglia di crescere. Raúl è diventato un vero leader, ed è bello da morire; Valeria maschera dietro la sua innata simpatia una grande timidezza; Eli è ormai una donna, ma ancora è inconsapevole dell'effetto che ha sugli uomini, Maria sogna e fa splendidi disegni astratti; Bruno si sente brutto e impacciato e non ha il coraggio di mostrare i suoi sentimenti; Ester è la figlia che ogni madre vorrebbe avere e che però non è così innocente come pensano tutti. Insomma sei ragazzi "speciali" come tutti. Riusciranno a superare le sfide della vita restando amici?



Quali saranno le vostre letture primaverili?
 

10 commenti:

  1. Oggi faceva proprio caldo con la felpa, ieri sera sono andata a letto piena di punture di zanzara. Voglio tornare a dicembre: neve, pioggia, guanti e coperte enormi *-* Si può tornare indietro? Non voglio che torni quel caldo soffocante...spero proprio piova anche domani :P

    Non ho la minima idea di quello che leggerò. Forse tra le prime letture ci saranno Hybrid ed Easy ma è tanto che voglio leggere Io prima di te, poi vorrei continuare la serie di George R.R. Martin ^^

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Coperte e felpe enormi *-* i miei unici amori dopo i libri e il cioccolato fondente.
      Ho appena finito Easy della Webber è ed caaaaarino :3 molto meglio di Uno splendido disastro della McGuire! Peccato per la copertina orribile.
      Le Cronache del Ghiaccio e del Fuoco è una delle serie che vorrei leggere di più! Il problema è che mi manca il tempo D: quindi per il momento guardo la serie tv
      -Ale

      Elimina
  2. A me sinceramente la primavera non dispiace, un sole non troppo caldo, le piantine da comprare ed accudire...ma anche io come te preferisco l'inverno!!! :) Belle letture comunque! Io credo che prossimamente leggerò matched, The kingdom of graveyard e forse forse forse anche la voce dei nostri silenzi! ^^

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Quando dico che mi piace l'inverno mi guardano tutti storto, ma da quel che leggo nei vostri commenti non sono l'unica fan della stagione fredda!
      Matched è molto carino, lo prefesco a Delirium della Oliver; anche io ho letto The Restorer ma avendo la copia cartacea del primo romanzo, aspetto che la pubblichino anche per il secondo!
      -Ale

      Elimina
    2. Anche io ho la copia cartacea del primo ma mi è stato regalato l'ebook del secondo volume per cui lo leggerò direttamente così poi eventualmente se mai uscirà il cartaceo allora lo prenderò! Anche se devo cercare di non leggerlo la sera prima di andare a dormire..sono una gran fifona e tutte le volte facevo fatica ad addormentrmi! ^^
      Ora in cima alla lista è passata la bambina senza cuore..l'hai scaricata dal sito? :D

      Elimina
    3. è vero, certe scene fanno venire i brividi °_°
      io aspetterò il carteceo, se mai arriverà, ovviamente -.-''
      Bellissima la copertina di La bambina senza cuore!! non ho ancora scaricato il libro dal sito, però! Appena ho tempo rimedio perchè sembra un libro molto interessante!
      -Ale :)

      Elimina
  3. La probabilità statistica dell'amore a prima svista l'ho letto ma non mi ha colpita molto... gli altri libri sn già in wishlist!
    Oh la primaveraaaa, a te non piace molto eh?! xD
    Della primavera io adoro il cielo!!! È splendido! È di un azzurro magnifico! Starei ore e ore a guardarlo!
    L'inverno a me invece non piace per nulla, innanzi tutto per me dire la parola inverno equivale a dire la parola SCUOLA!
    E poi io odio uscire di casa con il freddo. Ogni mattina di inverno appena esco di casa mi iberno, mi si gela la pelle, e mi si intorpidiscono le mani! Beh adoro stare al calduccio di inverno sì... ma il problema è: a casa mia fa sempre freddo xD
    La cosa più bella dell'inverno per me è la pioggia, quella la adoro, diciamo che mi schirisce le idee!
    Adoro la pioggia sì... ma odio gli ombrelli :P infatti qnd piove dimentico accidentalmente (o meglio dire volontariamente) l'ombrello. Mi piace sentire la pioggia :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Anche io dimentico spesso l'ombrello! Qualche volta lo faccio apposta perchè odio tirarmelo dietro tutto il gioro - in cartella, a scuola, sull'autobus, a casa, per me è sempre una specie di peso morto - e perchè sentire la pioggia sul viso è stranamente rilassante (se non si considerano le piogge acide, ovviamente).
      Il cielo primaverile mi sembra troppo sconfinato e mi fa sentire minuscola ma, hai ragione, quell'azzurro splendente è proprio bello!
      -Ale

      Elimina
  4. ''La probabilità statistica dell'amore a prima vista''...letto...non sono impazzita... Mi hai fatto voglia con ''Perchè ci siamo lasciati''...credo che tra poco sarà tra le mie mani!! :):)
    Bel blog! Nuova iscritta!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Benvenuta!
      "Perchè ci siamo lasciati" è stra-mega-bellerrimo!
      L'ho comprato solo ieri e sono a pagina 200 circa ed è assolutamente fantastico! Il paragone con lo stile di John Green che ho letto nella recensione su Mr. Ink - Diario di una dipendenza è appropriato! Te lo consiglio!
      -Ale

      Elimina